C.S.I. Centro Servizi Immobiliari Srl

Superbonus 110: proroga 2022

 

01/11/2022

Con l'emendamento alla legge di bilancio 2022, votato dal Senato, è stata finalmente approvata la proroga del Superbonus 110 sino al 2022 ed insieme sono state previste delle modifiche per la presentazione della certificazione ISEE.

Nel particolare sono state inserite le segueti modifiche:

PROROGA SUPERBONUS AL 31.12.2022

L'accesso al Superbonus potrà essere effettuato sino al 31 Dicembre e sarà possibile effettuarlo sulle seguenti tipologie di immobili:

  • Prima casa;
  • Seconda casa;
  • Abitazioni unifamiliari, ville e villette.

Non vi è più quindi alcun vincolo legato all'abitazione principale ma si può usufruire dell'agevolazione anche per dare nuova vita alle seconde case. 

 

CERTIFICAZIONE ISEE

Non è più presente il tetto massimo ISEE per poter accedere al bonus: non servirà più rientrare in una determinata categoria reddituale per effetuare l'operazione del Superbonus 110 ma basterà semplicemente essere arrivati al completamento del 30% dei lavori entro Giugno 2022.

 

L'emendamento approvato ha poi introdotto altre modifiche alla disciplina del Superbonus che vanno a toccare altre due proroghe e l'aspetto antifrode delle operazioni svolte.

Per quanto concerne l'antifrode il Senato ha previsto e deciso che il decreto antifrode non può essere applicato sugli interventi di edilizia libera, svolti nel Superbonus, che arrivano ad un massimale di spesa di € 10.000.

Tra i soggetti beneficiari del bonus troviamo anche i condomini che non sono stati citati tra i soggetti per cui il bonus è stato proprgato sino al 2022. In questo caso infatti l'emendamento ha previsto che per la categoria condomini il Superbonus sia prorogato sino al Dicembre 2023. I condomini, così come anche gli edifici da due o quattro unità immobiliari accatastate in modo distinto, abbiano completato il 60% dei alvori entro il 30 Giugno del medesimo anno.

Gli edifici composti dalle due o quattro unità immobiliari accatastate in modo distinto è possibile rporogare sino a Dicembre del 2024 e Dicembre del 2025 con una modifica che intacca la percentuale del 110%

  • Dicembre 2024 : dal 110% al 75%
  • Dicembre 2025: dal 110% al 65%.
Menu
Ricerca
Chiamaci
Scrivici
Whatsapp